Style

Storia della nascita dell’analisi del colore

Ciao!

Ultimamente c’e un po di confusione sull’analisi del colore e ci tenevo a fare un pochino di chiarezza visto che è una tecnica che applico nelle mie consulenze.

L’analisi del colore (armocromia) applicata alla persona ha una storia che nasce nei primi del ‘900. E’ legata a Johonnes Itten, pittore degli inizi del ‘900, che si rende conto che quando in un quadro figurativo il soggetto è contornato da colori in armonia rispetto al suo incarnato, al colore degli occhi e dei capelli, questi rendono il soggetto bello valorizzandolo.

Itten crea e insegna la teoria delle 4 stagioni, una sorta di ipotesi per cui i colori delle persone rientrano perfettamente nelle caratteristiche cromatiche della natura; precisamente nei colori caratteristici delle 4 stagioni climatiche : primavera, estate, autunno e inverno.

Primavera la stagione dove la natura sboccia, i colori sono vividi ,caldi chiari e brillanti.

Estate i colori dominanti sono tutte le sfumature del blu , l’azzurro del del cielo e il blu del mare, i colori sono freddi, chiari e resi attenuati dalla luminosità del sole.

Autunno i fiori appassiscono e le foglie cadono, i colori sono caldi opachi e scuri.

Inverno che ricorda la neve e il verde cupo, i colori sono freddi scuri e brillanti.

Agli inizi del ‘900 anche con il passaggio nel cinema al “Tecnicolor”, dal bianco e nero al colore, c’è la necessità che vengano studiate delle palette cromatiche di colore per ogni personaggio del cinema.

E’ anche l’anno della nascita del make-up; nascono i make-up Artist e il primo fondotinta per rendere l’incarnato perfetto.

In questo periodo Edit h Head, costumista, veste le più famose star del cinema di Hollywood ideando le “color aura charts” , cioè delle palette di colori personalizzate per ogni personaggio a seconda di incarnato, capelli e occhi , deduce che che il colore nel cinema è importante per valorizzare i suoi protagonisti.

In questi anni Suzanne Caygill prende in considerazione la teoria di Itten sviluppando studi sul colore applicato alla persona, “l’analisi del colore“, e dopo 40 anni di studi, lavoro e ricerca fonda la sua accademia del colore . Scrive il suo libro ” Color, the essence of you”.

Dopo la Caygill negli anno ’80 Carol Jackson rende il metodo della Caygill un fenomeno scrivendo il libro “color me beautiful” ma furono Mary Spillane e Cristine Sherloc , con il libro “color me beautiful’s looking your best“, ad applicare alla teoria delle 4 stagioni i sottogruppi in base alla dominante della persona, teoria applicata fino ad oggi da ogni consulente d’immagine, perché l’analisi del colore applicata alla persona è il primo step della consulenza.

Ci sono anche tante altre teorie sull’analisi del colore ma questa è quella riconosciuta a livello internazionale, quella che eseguo anche io nelle mie consulenze.

Spero di averti appassionata con questo piccolo riassunto storico sull’analisi del colore.

Ti ricordo che l’analisi del colore serve per determinare la tua stagione armocromatica con sottogruppo, ed ad assegnarti la palette dei colori amici . Deve essere effettuata da una professionista con l’attrezzatura specificica.

Diffida da chi effettua l’analisi ad occhio nudo!

Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti contattami!

Ciao e al prossimo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *